Crocieraonline.com

Dove e come viaggiare quest’anno

Anno dopo anno, si svolgono bellissimi viaggi, talvolta indimenticabili,  altre volte fughe veloci ma intense, in alcuni frangenti capita di partire per itinerari unici . Questo anno auguriamo a tutti ottime avventure e  bei momenti di viaggi, altrettanto speciali e spettacolari degli anni passati. Auguriamo ad ognuno un anno ricco di scoperte, in cui i gli amanti del viaggio hanno la scelta tra numerose destinazioni.

Viaggio in crociera ai Caraibi

I Caraibi sono una destinazione sempre attuale e che attrae molti turisti. La crociera è la migliore opzione per  viaggiare ai Caraibi, che sono la meta per eccellenza per il riposo e il relax. Le idilliache spiagge di sabbia bianca nonché acque cristalline sono le principali attrattive di queste isole: qui, le spiagge sono le une più belle delle altre e i viaggiatori possono godersi ovunque un bel bagno e abbronzarsi tranquillamente in riva al mare. I Caraibi sono delle destinazioni famose per le loro bellezze naturali, le attrazioni, le spiagge e, naturalmente, il fascino tutto loro. Durante le crociere ai Caraibi, i passeggeri possono visitare inoltre il Messico, le Bahamas e le Antille.

Viaggio in crociera nel Mediterraneo

Così come i Caraibi, il modo migliore per esplorare la bellezza delle isole del Mediterraneo è anch’esso il viaggio in crociera. Si tratta di una delle più popolari e ambite mete turistiche, dove il numero di visitatori aumenta ogni anno. Le isole che compongono il Mediterraneo, le sue magnifiche spiagge e calette, il suo clima e la sua atmosfera romantica, antiche importanti civiltà e una cucina deliziosa sono le principali attrazioni di questa destinazione, tutte da scoprire attraverso varie escursioni. Il Mediterraneo è la destinazione perfetta ogni anno, ideale per le vacanze con la famiglia o con gli amici, i viaggi di nozze o qualunque altra tipologia di viaggio. Potete scegliere per la vostra crociera nel Mediterraneo su crocieraonline.com con le ottime compagnie come Royal Caribbean o Costa Crociere. E ve ne sono numerose altre.

Il giro del mondo a bordo di un treno di lusso

Nel corso degli anni, un nuovo modo di viaggiare ha sedotto i turisti: si tratta del viaggio in lussuosi treni. Proprio come i viaggi in crociera, i viaggi in treno offrono ai turisti itinerari ricchi scoperte di viaggio, rilassamento, riposo e momenti intensi di avventura. Anche in treno,  i viaggiatori scoprono molte città in un solo viaggio. Allo stato attuale, le proposte di viaggi in treno sono numerose e le destinazioni innumerevoli. E’ possibile scoprire il mondo a bordo di questo mezzo di trasporto confortevole e lussuoso. Due nomi su tutti per gli amanti del genere: le grandi compagnie ferroviarie come Il Transcantabrico e l’Orient Express mettono a disposizione dei viaggiatori una scelta ampia e variegata di itinerari.

La Pesca in Croazia

Non voglio dilungarmi sulla sua storia e su i suoi confini però, giusto perché si sappia, la Croazia è nata come stato indipendente nel 1991, confina con la Slovenia, l’Ungheria, la Serbia, la Bosnia Erzegovina ed il Montenegro. Ma quello che a noi pescatori interessa di più sono le sue coste ! Senza contare le isole, ci sono ben più di 1.750 km di coste, se invece contiamo anche queste, arriviamo a più di 5.800 ! Prevalentemente ci troviamo difronte a scogliere impervie, però non mancano arenili ciottolosi e parti di scogliera facilmente accessibili; la sabbia in terraferma è rara. In un contesto così ben preformato è chiaro che, sia per chi pesca da terra, sia per chi pesca da barca, gli spots per gettare le nostre esche sono veramente tanti. È ovvio che non tutti sono buoni ed è altrettanto ovvio che la ricerca e la scoperta di quelli fruttuosi, è il frutto di una vita di cappotti…
Però con alcuni semplici accorgimenti è possibile individuare quelli potenzialmente produttivi. Vediamo come (parlo per esperienza personale, sia chiaro !).

A mio avvio è molto importante individuare le macchie di sabbia/posidonia (facilmente visibili per il colore più chiaro e cercare di posizionare l’esca in quelle zone, anche i moli a protezione dei porti vanno bene e spesso sono facilmente accessibili. Accertarsi, con qualche lancio di prova, che il fondale non sia completamente roccioso; questo non influirà sulle mangiate, anzi, ma bensì sul recupero delle prede ! Individuare i canaloni prestando attenzione ai colori del mare, quelli più profondi, nelle stagioni fredde, regalano spesso bei pesci.

Oggi il web ci aiuta molto, oltre a Google Earth abbiamo altri strumenti molto validi, vedi per esempio Navionics Webapp: http://webapp.navionics.com/ sito web a dir poco fondamentale per capire dove posizionarsi in pesca. Qualcosa va anche “rubato” ai locali… guardare dove si posizionano, guardare se alla sera o al mattino presto ci sono imbarcazioni che pescano a brevi distanze da riva, occhio alle reti, che spesso e volentieri sono calate a breve distanza da riva…
Se le mangiate scarseggiano, provare a scendere con la misura del terminale, provare anche ami più piccoli e o distanze diverse di lancio. Spesso e volentieri al mattino presto, nelle pescherie locali, si trovano esche fresche; vanno benissimo le seppie, i calamari, i murici, se poi avete fortuna e trovate un negozio di pesca, potete prenotare e comperare vermi di rimini o bibi. Ci si può dedicare alla ricerca dei granchi, molto validi per le orate, oppure alla ricerca dei gamberetti tra le alghe dei moli, micidiali per le spigole ed i saraghi; per fare tutto questo, ovviamente, aiutiamoci con un retino..!

Portare sempre rispetto a chi sta attorno a te, soprattutto durante la stagione estiva; ai bagnanti non sempre piace avere vicino un pescatore… la sera ed al mattino presto è più facile posizionarsi e, per quanto proverbiale sia, è anche meglio per pescare !

Ho voluto riassumre qui di seguito le tecniche, gli orari, le esche ei periodi, i pesci più comuni presenti nelle acque della Croazia; ovviamente non tutti, perchè sono stati omessi gli scorfani, le cernie, i naselli, i palombi, le razze, i gattucci, le lampughe, i serra, gli sgombri, i tonni e tanti altri ancora, ma si tratta di prede più sporadiche o che alle volte richiedono tecniche più complicate ed attrezzature più specifiche.

PesceEscaAmoFiloOrarioTecnica
Oratamurice - bibi - vermi - oloturiadal 3 al 3/0dal 0.25 al 0.35primo mattino fino alle ore più calderockfishing/bolentino
Saragovermi vari - bibi - gamberettidal 8 al 1dal 0.18 al 0.25tramonto, notte e primo mattinorockfishing/bolognese/bolentino
Pagellovermi - bibi - gamberi - paguridal 4 al 2/0dal 0.25 al 0.40notte, tramontorockfishing/bolentino
Mormoracannolicchio - vermi vari - bibidal 8 al 4dal 0.18 al 0.25diurno, tramonto e notterockfishing/bolentino
Occhiatavermi - gamberetti - pastelledal 10 al 6dal 0.18 al 0.25diurno e tramontobolognese/inglese/bolentino/traina leggera
Grongosardina - calamaro- cefalodal 1/0 al 4/0dal 0.60 al cavetto d'acciaionotterockfishing/bolentino
Cefalopastelle - vermi vari - sardinadal 12 al 16dal 0.12 al 0.18diurnobolognese
Denticevivo - bibi - sardina - calamarodal 3/0 al 8/0dal 0.50 al 0.70diurnorockfishing/traina
Lecciavivodal 3/0 al 6/0dal 0.40 al 0.60diurnorockfishing/traina/spinning
Ricciolavivodal 3/0 al 8/0dal 0.50 al 0.70diurnorockfishing/traina
Spigolavivo - gamberetti - artificialidal 4 al 2/0dal 0.18 al 0.40diurno e notturnorockfishing/traina/bolognese/spinning
Tanutacalamaro - sardina - vermidal 4 al 1/0dal 0.25 al 0.35diurnorockfishing/bolentino
Palamitavivo - sardine - artificialidal 2 al 2/0dal 0.35 al 0.50diurnorockfishing/traina/spinning