Permesso Pesca in Mare Croazia

Piccola premessa: dal 1999 Blufishing.com mantiene costantemente aggiornata la propria utenza su sviluppi e legislazioni che regolamentano la Pesca Sportiva in Mare in Croazia. Quanto di seguito riportato è stato più volte copiato e riportato con grossolani errori, su altri siti; Blufishing.com lascia a voi le conclusioni e vi augura buona lettura.

Per pescare in Croazia (qualsiasi tipo di pesca, riva, barca, pescasub…) bisogna munirsi di un permesso di pesca, con il quale è possibile pescare lungo tutte le coste della Repubblica croata, compresi i parchi naturali dell’isola di Meleda e il parco delle isole Kornati (Incoronate), ove non specificatamente segnalato, ovviamente. Dal 01-01-2001 sono entrate in vigore però nuove leggi che regolano la pesca in Croazia (tutt’ora valide) e successive modifiche (gennaio 2006 e gennaio 2018). Vi riporto qui sotto le novità, così come le hanno comunicate le autorità croate.
Da gennaio 2006, sono state introdotte alcune importanti novità, per la pesca sportiva in Croazia, anche per la pescasub; esistono ora due permessi di pesca in mare per la Croazia:

1 – PERMESSO DI PESCA IN CROAZIA RICREATIVO (no pescasub):

Questo permesso permette di usare:
2 canne o con 2 filaccioni (lenze a mano) con al massimo 3 ami ognuna
2 canne con massimo 3 ami per la traina leggera
2 attrezzi dotati di ganci per la pesca dei cefalopodi
Questo tipo di permesso lo possono fare tutti e lo si può richiedere negli uffici turistici in loco o acquistare online al link riportato di seguito nella pagina
Con il Permesso Ricreativo, NON è possibile praticare la Pescasub !

2 – PERMESSO DI PESCA IN CROAZIA SPORTIVO – PER I PESCASUB:

Questo permesso permette di usare:
2 canne o 2 filaccioni (lenze a mano) con max 3 ami ognuna
2 canne con max 3 ami per la traina leggera
2 attrezzi dotati di ganci per la pesca dei cefalopodi
2 FUCILI PER LA PESCA SUBACQUEA

(²) Questo secondo tipo di permesso (Sportivo) lo può richiedere solamente chi è in possesso della tessera FIPIA o della tessera della federazione croata per la pesca sportiva. È disponibile solamente presso le società di pesca e non negli uffici turistici. Quindi appare chiaro che chi vuole praticare la pescasub, deve avere i requisiti sopraindicati. È sottointeso, inoltre, che non è possibile praticare due tecniche contemporaneamente, perchè questo permesso consente di pescare anche con le canne o lenze a mano ! Sempre per i pescasub và ricordato che le nuove regole proibiscono l’uso di torce elettriche, fatta eccezione per i campionati croati ed internazionali. Il tempo massimo di permanenza in acqua per la pesca è ridotto di 3 (tre) ore rispetto al precedente regolamento. (Le autorità croate non hanno mai comunicato un precedente regolamento). Non si esclude che in un futuro non troppo lontano ai pescasub verranno riservate solo determinate aree di pesca, come del resto avvenne alcuni anni fa.

Ci sono ancora altre importanti info che riguardano la pesca sportiva ed in particolare:
– La pesca al tonno, al pesce spada o comunque la pesca d’altura necessita del permesso sportivo, i cui costi sono riportati nella tabella a fine pagina.
– Il numero di canne da pesca per permesso (entrambi) è passato da tre (3) a due (2), con un max di 3 ami per lenza. Attenzione, questo particolare non è da sottovalutare, in quanto non vengono tollerate alcun tipo di scuse

Invariato rimane il quantitativo massimo di pesce giornaliero, cioè 5 kg di pesce più l’eccezione, a permesso/persona !

Il permesso di pesca croato è individuale, sul permesso infatti è riportato il NOME ed il COGNOME del pescatore, il numero del documento con il quale si è espatriati, e si ha esibito per  l’acquistato il permesso, nonché l’indirizzo di residenza; il documento di espatrio va esibito assieme al permesso di pesca in caso di controllo delle autorità competenti. Queste sono:
– la Polizia (Policija)
– la Guardia Costiera (Lučka Kapetanija)
– Ente Tutela Pesca (Ribarska Inspekcija)

Il permesso non è più difficile da trovare in loco, quasi tutti gli Uffici Turistici sulla costa sono in grado di rilasciarli; questo è il file (.xlsx) UFFICIALE del Ministero Croato, con la lista dei rivenditori autorizzati: Lista rivenditori autorizzati

NON E’ POSSIBILE ACQUISTARE IL PERMESSO DI PESCA CROATO TRAMITE BLUFISHING.COM – E’ possibile acquistarlo online SOLO a questo indirizzo e per il momento SOLAMENTE IL PERMESSO RICREATIVO, QUINDI NON QUELLO PER I PESCASUB: http://ribarstvo.mps.hr/default.aspx?id=5010

Cliccare sil seguente link per visualizzare il pdf con le istruzioni su come compilare ed acquistare online il permesso di pesca croato: istruzioni

Novità 2018
– Il permesso mensile non è più disponibile
– È nuovamente possibile acquistare il permesso di pesca ricreativo annuale online (solo entro il 01 marzo dell’anno in corso!)
– È possibile acquistare il permesso di pesca ricreativo semestrale (sembra solo dopo il 1° giugno dell’anno in corso!)
– È possibile acquistare il permesso ricreativo annuale anche presso le agenzie turistiche croate abilitate a farlo (Lista rivenditori autorizzati)
– Il permesso sportivo annuale (pescasub) è acquistabile solo in Croazia presso le associazioni sportive, previa iscrizione
– L’età per il permesso annuale “pensionati” passa da 60 a 65 anni
– Per praticare la pesca al tonno, dell’aguglia imperiale e del pesce spada, è necessario avere il permesso SPORTIVO, quindi bisogna essere iscritti ad una associazione sportiva locale
– Se si usano attrezzature superiori alle 30 lbs (canne, mulinelli, nylon e/o trecciati) va fatto il pemesso sportivo
ATTENZIONE: Non è possibile usare come esca viva calamari con il mantello di lunghezza superiore a 20 cm ! (quindi testa e tentacoli esclusi)
ATTENZIONE: I calamari trattenuti come pescato personale, dovranno avere un taglio lungo tutta la testa, sino al mantello, come da seguente immagine ufficiale:

ATTENZIONE: I seguenti pesci, Dentice, Spigola o Branzino, Sarago Pizzuto, Sarago Maggiore, Sarago Fasciato, Cernia, Mormora, Nasello o Merluzzo, Pagello Fragolino, Pagro, Cernia di Fondale, Palamita, Corvina, Ricciola, Srofano o Scarpena, Orata, Tanuta e San Pietro, trattenuti come pescato personale, dovranno avere un taglio sulla pinna caudale, come da seguente immagine ufficiale:

* COSTI PERMESSI PESCA IN MARE:

DURATA PERMESSO
1 GIORNO
3 GIORNI
7 GIORNI
1 GIORNO PESCA D’ALTURA
3 GIORNI PESCA D’ALTURA
7 GIORNI PESCA D’ALTURA
PERMESSO ANNUALE PER MINORI E DISABILI DI GUERRA CROATI
PERMESSO ANNUALE PER PERSONE DI ETA’ SUPERIORE AI 65 ANNI
PERMESSO ANNUALE PER PERSONE FINO AI 65 ANNI
PERMESSO ANNUALE PESCA D’ALTURA
RICREATIVO
8 €
20 €
40 €



13,5 €
13,5 €
75 €

SPORTIVO
8 €
20 €
40 €
16 €
40 €
80 €
1,5 €
8 €
45 €
95 €

* I costi sono arrotondati per difetto e potrebbero variare di poco a seconda del cambio della Kuna (moneta croata)

Le misure minime aggiornate sono:
Dentice – 30 cm
Palombo – 80 cm
Ricciola – 45 cm
Palamita – 45 cm
Corvina – 30 cm
Scorfano o Scarpena – 30 cm
Spigola o Branzino – 25 cm
Sarago Fasciato – 18 cm
Sarago Pizzuto/Maggiore – 23 cm
Tanuta – 18 cm
Spinarolo – 66 cm
Polpo Comune – 1 kg

Non è chiaro se le misure minime dei pesci omessi in questa nuova legge, siano rimaste invariate o meno.. e non è chiaro nemmeno se i precedenti fermi pesca siano ancora in vigore.. per scrupolo riporto nuovamente il tutto:
Pagello fragolino – 12 cm
Corvina – periodo di fermo pesca dal 15/05 al 15/07
Cefalo – 20 cm
Cernia nera – 45 cm – periodo di fermo pesca dal 01/07 al 31/08
Orata – 20 cm
Tordo marvizzo – fermo pesca perenne – attenzione x i pescasub
Aguglia imperiale – 120 cm // Pesca permessa dal 31 marzo al 1° ottobre e dal 30 novembre al 1° marzo
Nasello – 16 cm
Pesce spada – 120 cm
Pagro – 30 cm
Tonno – 30 kg // Pesca permessa dal 16 giugno al 14 ottobre
Sgombro – 18 cm
Triglia – 11 cm